KUNGFU RAGAZZI A FAENZA E BOLOGNA: RIAPRONO LE ISCRIZIONI

IL METODO E LO SPIRITO: PERCHE’ NON SIAMO UN CORSO COMMERCIALE.

Solide radici nel senso posturale (lavoro delle posizioni ispirate agli animali, consolidamento dell’apparato muscolo-scheletrico) quanto emotivo/caratteriale (intenzione, presenza, concentrazione, lavoro analogico tra emozioni e cinque elementi della natura). Le armi tradizionali come bastone, spada e sciabola amplificano questo lavoro completo per il corpo e l’interiorità del ragazzo.

Coraggio, autocontrollo, disciplina. La libertà di agire e discernere non nasce dall’assenza di limiti e regole, bensì da una intenzionalità disciplinata, che permette di creare la bellezza e l’efficacia del gesto attraverso la ripetizione paziente e il “saper stare” in una situazione di cooperazione basata sul rispetto di sé e del prossimo. Per noi il valore del gruppo va molto oltre il “gioco di squadra” in senso sportivo: coltiviamo Fratellanza! La lotta mette alla prova e rende coraggiosi, come il gioco dei cuccioli di tigre che mai feriscono. L’aggressività diviene così un motore creativo e gioioso, anziché distruttivo.

Spirito nobile. Il praticante apprende dal primo passo dentro al Dojo che ogni singolo gesto corporeo è legato a dei princìpi solidi. Ciò lo si evince già dal saluto che apre e conclude la pratica: Il palmo rappresenta tutti i popoli della terra, il pollice piegato umiltà e rispetto, il pugno il kungfu, il cerchio tra le braccia l’unione fraterna tra i popoli.

E’ lo spirito degli antichi cavalieri: forti nel corpo e nel cuore, generosi, sensibili a ciò che è giusto, capaci di discernere, solidali e protettivi con i più deboli.

Imparare dalla Natura. Per noi è un aspetto di enorme importanza, motivo per cui la Scuola organizza diversi corsi outdoor in tutte le stagioni, dai corsi settimanali agli stages mensili, fino ai Summer Camp. Del resto le nostre pratiche hanno un retroterra filosofico basato sui cinque elementi della natura, gli animali, gli alberi…viere questo pensiero concretamente non fa che riportarci ad una dimensione di appartenenza al Tutto, senza più quella separazione che porta alla disarmonia, alla debolezza, alla salute precaria.

Il maestro Davide Milazzo non è solo un insegnante di arti marziali e di qigong ma anche un educatore professionale, uno studioso della medicina tradizionale cinese e tecniche correlate, un ricercatore appassionato nel campo delle discipline psico corporee e da combattimento.

Porta avanti questi percorsi parallelamente e in modo sinergico dal 1991, mettendo a punto un metodo originale di trasmissione che tende a cercare princìpi comuni più che iper specializzazioni in singole discipline.

Scuola LiberTao ha un suo spirito inconfondibile, unico ed originale, in cui non vi è alcuna separatezza tra tecnica e princìpi da coltivare nella vita quotidiana, e molta attenzione nel coltivare il senso del gruppo inteso come comunità in cui sperimentare relazioni fraterne e solidali per tutte le generazioni di praticanti.

L’allenamento serve ad essere migliori nella vita. Forti e liberi, non guerrieri plastificati da palestra!

L’intenzionalità educativa non si improvvisa e richiede competenze specifiche non meno degli aspetti tecnici. (vedi sezione Il Maestro del sito, https://scuolalibertao.org/il-maestro/

A FANZA: MARTEDI E GIOVEDI ORE 1750-18.50 C/O SALA BOXE DEL PALA SPORT BUBANI, P.LE PANCRAZI

A BOLOGNA. MERCOLEDI ORE 18-20 AL CIRCOLO VILLA PARADISO VIA EMILIA LEVANTE 138 BOLOGNA

VENERDI OUTDOOR A VILLA DELLE ROSE VIA SARAGOZZA


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...