“Costruire la salute nel terzo millennio.” Formazione gratuita online con il naturopata Filippo Neri.

Introduzione

Come insegnanti di Scuola LiberTao teniamo molto a questa iniziativa nata dalla collaborazione con Filippo Neri.

Le discipline di cui ci occupiamo, le arti marziali, lo yoga, il qigong, sono supportate da una visione olistica che coinvolge non solo il movimento, ma corpo- mente- energia del praticante.

La salute non è semplicemente assenza di malattia, bensì un qualcosa che si semina nel quotidiano, ed è fatta di scelte consapevoli, non di deleghe in bianco a specialisti.

Si tratta di coltivare una visione rivoluzionaria del “buon vivere” sani e felici, necessariamente multidisciplinare, creativa e con il coraggio necessario a percorrere strade innovative: un’arte del nuovo millennio appunto.

Vi offriamo dunque questo contributo, sperando che siano semi proficui di questo cammino.

Davide e Denise, associazione sportiva dilettantistica Scuola LiberTao

Presentazione del progetto

Sono un Naturopata-Kinesiologo, diplomato presso l’Istituto di Medicina Naturale di Urbino nel luglio del 1998.

Fin da subito mi è risultato piuttosto chiaro che fondamentalmente un Naturopata è un autodidatta, in quanto nessuna scuola è in grado di prepararti adeguatamente ad una professione così difficile come quella di migliorare la salute degli esseri umani senza usare farmaci. Soprattutto in un paese giovane nella Naturopatia come l’Italia.

Quindi l’unica certezza che avevo quando mi sono diplomato è che avrei dovuto continuare a studiare e a ricercare per tutta la vita. Fortunatamente ho studiato lingue, e questo mi ha permesso di approfondire questa materia in lingua inglese, che vi posso assicurare è un grande vantaggio. I miei maestri sono stati principalmente il Dr. Bernard Jensen, padre dell’Iridologia e grande nutrizionista e negli ultimi tre anni il Dr. Datis Kharrazian, Neurologo e grandissimo scienziato applicato alla medicina naturale(una sorta di Dante Alighieri della medicina naturale).

Comunque, tornando al titolo di questo articolo, ho usato la dicitura “nuovo millennio”, perché l’uomo di oggi è diverso dall’uomo degli annI 60/70.

Gli ultimi 50 anni hanno infatti visto un’accelerazione nel degrado ambientale senza precedenti nella storia del genere umano, e questo ha avuto ripercussioni anche sulla salute.

Negli ultimi 20 anni, se da una parte abbiamo assistito ad uno sviluppo senza precedenti del Biologico, dall’altra siamo stati sovrastati da ondate chimiche anche queste straordinarie (200 nuove sostanze chimiche all’anno immesse nell’ambiente e sul mercato dall’anno 2000 ad oggi).

Questo incide profondamente sulla nostra salute, senza parlare del problema delle microplastiche in mare che finiscono sulle nostre tavole attraverso il consumo del pesce di cui ci nutriamo.

Se dal punto di vista ambientale assistiamo al preoccupante fenomeno del progressivo scioglimento dei ghiacciai, dal punto di vista della salute umana si assiste ad una progressiva riduzione della performance del nostro apparato digerente, che ha prodotto uno stato confusionale del nostro sistema immunitario, che ci ha difeso per milioni di anni dalle aggressioni dei patogeni, ma che adesso si comporta come un pugile suonato.

Basta guardarsi in giro, tra la propria cerchia di conoscenze e vedere quante persone soffrono oggi di disturbi autoimmuni o di reazioni allergiche: sono tantissimi, come mai prima d’ora. Inoltre ci sono migliaia di persone che hanno disturbi dovuti a reazioni del sistema immunitario come stanchezza cronica, annebbiamento mentale e dolore cronico del tipo fibromialgico, ma che non hanno una diagnosi certa e tantomeno una terapia offerta loro dal sistema sanitario.

Tutto questo va considerato se ci si vuole prendere cura della salute nel nuovo millennio: quello che poteva funzionare 50 0 60 anni fa, oggi potrebbe non funzionare , poiché viene applicato su un essere umano diverso da ciò che era in passato.

Da questa valutazione del momento storico che stiamo vivendo nasce la collaborazione con Davide Milazzo e Denise Galassini. insegnanti di arti marziali e di yoga dell’associazione Scuola LiberTao, presente a Bologna e in Romagna.

La possibilità di fare squadra tra figure professionali diverse, può essere strategica per poter offrire alle persone un servizio completo, che li accompagni nella sfida di costruire una salute migliore a 360 gradi.

E’ per questo che a partire dal mese di ottobre con cadenza mensile, proporremo “Quaderni di Naturopatia”, incontri gratuiti di formazione alla salute sulla piattaforma Zoom della durata di circa un ora e trenta minuti, il lunedì ore 18.30-20

Scopo di questi incontri è quello di divulgare tutta una serie di conoscenze che possano mettere i partecipanti nella condizione di fare scelte consapevoli per quanto riguarda la propria salute anche in relazione ai consigli che possono ricevere dal proprio medico di base, e alle linee guida del sistema sanitario nazionale, che se da una parte possono migliorare la salute, dall’altra possono completamente distruggerla. Questo non vuole essere un incoraggiamento alle cure fai da te, ma piuttosto dare un contributo alla formazione di singoli individui capaci di fruire del sistema sanitario nazionale in modo consapevole e capaci di valutare in maniera critica i consigli del proprio medico (che ricordiamo è l’unica figura abilitata a fare diagnosi di malattia).

Un ulteriore obbiettivo che mi sono dato nel preparare questi incontri è quello di permettere ai partecipanti di comprendere il momento storico che stiamo vivendo dal punto di vista della gestione della salute.

Come detto in precedenza, gli ultimi 50 anni hanno fortemente inciso sull’ambiente ed anche sugli esseri umani che in quell’ambiente vivono.

Le alterazioni del sistema digerente e il conseguente squilibrio immunitario che ne deriva portano a condizioni di infiammazione cronica subclinica (che non emerge con gli esami del sangue di routine), e questo provoca infiammazione cerebrale cronica che si manifesta come annebbiamento mentale, stanchezza cronica, ansia costante, alti e bassi dell’umore, difficoltà a ricordare le cose, etc. etc.

Il cervello prima del tempo e si apre la strada alle malattie degenerative del sistema nervoso come l’Alzheimer, il Morbo di Parkinson, la Demenza Senile e altre, che nei prossimi 10 anni avranno un incremento senza precedenti nella storia dell’uomo,

e che possono essere assolutamente evitate se ne vengono comprese le cause e se vengono posti in atto i cambiamenti adeguati, tagliati su misura, persona per persona.

Questo oggi è assolutamente possibile, e la cosa entusiasmante (dal mio punto di vista), è che la medicina naturale ha molte più chance e strumenti della medicina chimica, nel fare prevenzione nei confronti di queste patologie.

Ma per fare prevenzione occorre conoscere se stessi, conoscere i propri punti di criticità, ed essere disposti a cambiare le proprie abitudini al fine di riportare l’organismo sulla linea di omeostasi (equilibrio metabolico).

Queste abitudini possono essere di tipo alimentare, dietetico, nutrizionale, ma anche comportamentale, pisico- attitudinale, psico-emotivo, sportivo, etc.

Insomma, quello che serve è una nuova civiltà della salute, dove nuova significa “adatta ai tempi”.

Per civiltà si intende tutta una serie di conoscenze e di abilità applicative, che possano caratterizzare un’epoca, una sorta di rivoluzione in campo sanitario. Una rivoluzione che può partire solo dal basso, dal desiderio di ogni singola persona di essere artefice della propria salute e dal desiderio di farsi carico al 100% delle proprie scelte. La rassegna di incontri che ho chiamato “Quaderni di Naturopatia “è il mio personale contributo come Naturopata-Kinesiologo a questa potenziale rivoluzione in campo sanitario. Io ho fatto la mia parte ricercando gli insegnamenti corretti e preparando questi incontri.

ADESSO TOCCA A VOI DARE IL VOSTRO CONTRIBUTO PARTECIPANDO ALLE SERATE E AGENDO IN MODO CONSEGUENTE

CALENDARIO DEGLI INCONTRI

lunedi 25 ottobre 2021 ore 18.30-20.00: L’ASSE INTESTINO CERVELLO

Il sistema digestivo umano. Come il cervello interferisce con i processi digestivi, come l’intestino influenza gli alti e bassi dell’umore, la neurotrasmissione, l’equilibrio psico-emotivo.

Lunedi 22 novembre ore 18.30-20.00: FARE PACE CON IL SISTEMA IMMUNITARI0

Programma immunitario delle tre D: Diversificare (le verdure nella dieta). Distinguere (aiutare il sistema immunitario a distinguere le proteine buone (cibo), da quelle cattive (patogeni che invadono il corpo).

Downregolare (smorzare) i processi infiammatori cronici.

Lunedi 6 dicembre 2021: FEGATO E DISINTOSSICAZIONE

Vera e propria industria chimica, il ruolo del fegato è strategico per l’uomo del 21° secolo. Le fasi del fegato. Molte persone non riescono a disintossicare correttamente a causa di carenza di energia cerebrale. Che fare?

Lunedi 24 gennaio 2022 ore 18.30: COME SALVARE IL CERVELLO

L’infiammazione cronica subclinica di cui tutti soffriamo, fa invecchiare prima i neuroni e ci espone alla patologie neurodegenerative. I neuroni sono l’unica cellula del corpo che non si riproduce, una volta persi è per sempre. Che fare?

21 febbraio 2022 ore 18.30 : IL CIBO E’ MOLTO PIU’ DI CIO’ CHE VEDONO I NOSTRI OCCHI

Parleremo di alimentazione, vi riporterò la visione del Dr. Bernard Jensen padre dell’Iridologia e grande Nutrizionista, che tutt’oggi ispira profondamente il lavoro con i miei clienti.

21 marzo 2022 ore 18.30 : LA DOLCE VITA

Come l’equilibrio dello zucchero nel sangue può impattare sulla salute.

Tendenza all’ipoglicemia: che fare? Tendenza alla resistenza insulinica: che fare? Il diabete è la prima malattia al mondo, circa 30% della popolazione mondiale.

18 aprile 2022: ….CIRCOLARE GENTE…CIRCOLARE

La vita è nel sangue. I problemi legati alla pressione bassa. I problemi legati alla pressione alta. L’impatto dei deficit pressori sulla salute cerebrale.

Effetti dell’esercizio fisico sulla pressione del sangue e sulla perfusione

16 maggio ore 18.30: ECCESSO DI PERMEABILITA’ INTESTINALE

Ne soffriamo tutti, nessuno escluso, anche se a livelli differenti da persona a persona. E’ il problema dei problemi, per gli esseri umani di questo periodo storico. L’obbiettivo dell’in contro è di far conoscere il fenomeno, le sue conseguenze sulla salute e le strategie per contrastarlo.

Filippo Neri Naturopata-Kinesiologo.

Info: 339-8843908 e-mail: filoviola59@alice.it

L’armonia e il ben-vivere secondo gli indigeni maya del Chiapas

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...